Questo sito potrebbe utilizzare cookie per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. Leggi di più

0
Home / Info Salute

Eccesso di esposizione al sole causa di riduzione della vitamina D

Stampa
7 Aprile 2016
foto
È vero che per ricaricare i nostro organismo di vitamina D è necessario trascorrere brevi momenti sotto il sole. Ma un nuovo studio dell'Università di Pernambuco, in Brasile, ha scoperto che prendere troppo solo potrebbe avere l'effetto contrario.

Infatti, le persone che si espongono ai raggi solari quotidianamente e che hanno la pelle molto abbronzata sono carenti di vitamina D. Secondo i ricercatori, il pigmaneto rilasciato quando ci abbronziamo, quello cioè che trasforma la nostra pelle in "marrone", può bloccare la produzione di nutrienti della pelle. Per arrivare a queste conclusioni, presentate in occasione del meeting annuale dell'Endocrine Society a Boston, i ricercatori hanno coinvolto nello studio mille persone con un età compresa trai 13 e gli 82 anni.

Dopo aver classificato i soggetti in base al fototipo, i ricercatori hanno valutato la risposta della pelle ai raggi UV. Ebbene, dai risultati è emerso che sia le persone che si sono esposte meno al sole e sia quelle che lo hanno fatto in eccesso avevano livelli inferiori di vitamina D.