Questo sito potrebbe utilizzare cookie per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. Leggi di più

0
Home / Info Salute

Il latte? Recente studio rivela come quello intero potrebbe essere meglio di quello scremato

Stampa
8 Aprile 2016
foto
Per decenni ci è stato detto che il latte scremato è meglio per via del minore contenuto di grassi. Ma ora due nuovi studi suggeriscono che la scelta più salutare dovrebbe ricadere invece sul latte intero e, ingenerale, sui prodotti lattiero-caseari ad alto contenuto di grassi.

Questo perché, non solo chi li consuma pesa meno, ma anche perchè sono legati a una riduzione del 46 per cento del rischio di sviluppare il diabete. In uno studio della Tufts University, pubblicato sulla rivista Circularion, gli scienziati hanno analizzato campioni di sangue di 3.333 adulti che hanno preso parte al Nurses' Health Study and Health Professionals Follow-up Study e che sono stati seguiti per 15 anni.

I ricercatori hanno così scoperto che le persone con i più elevati livelli di latticini con grassi naturali hanno avuto un ridotto rischio di sviluppare il diabete rispetto alle persone con i livelli più bassi. Questa minore incidenza, secondo i ricercatori, è determinata da tre biomarcatori (plasma 15:0 e 17:0, e trans-16:1 n-7), così come dagli acidi grassi. Un altro studio indipendente - condotto dal Brigham and Women's Hospital, dall'Harvard University e del Karolinska Institute - ha invece esaminato gli effetti dei prodotti lattiero-caseari pieni di grassi sull'obesità. In particolare, sono stati esaminati i dati di 18.438 donne. Dopo quasi 11 anni, 8.238 donne sono diventate obese.

Gli scienziati hanno così scoperto, secondo quanto riportato dall'American Journal of Nutrition, che le donne che hanno consumato i prodotti lattiero-caseari ad alto contenuto di grassi avevano meno probabilità di diventare obese.